Psicoterapia

 

La Psicoterapia è un po’ come ricominciare a colorare la nostra vita e le nostre giornate, partendo da noi stessi, smorzando il grigiore delle difficoltà, rinnovando i nostri comportamenti e reazioni, dando colore e luce al quadro che rappresenta la nostra esistenza.

L’attività di psicoterapia è esercitata da chi è in possesso di una ulteriore idonea specializzazione, di durata almeno quadriennale (L. 56/89, art. 3)

Psicoterapia

L’approccio da me scelto è la Psicoterapia della Gestalt ad orientamento fenomenologico – esistenziale.

Rientra nella Psicologia Umanistica, la trovo particolarmente adatta alla mia personalità, così come ad affrontare gran parte degli ambiti di intervento elencati nella sezione “di cosa mi occupo” di questo sito.

Centrale è il rapporto empatico tra terapeuta e paziente.

Centrale è l’assenza di giudizio ed il rispetto di ogni vissuto.

Centrale è l’utilizzo del sintomo che da nemico diviene nostro alleato per la comprensione – risoluzione del problema.

Centrale è accompagnare il paziente verso l’indipendenza (dalla stessa terapia).

L’obiettivo della psicoterapia è la risoluzione di sintomi e cause, rende possibile un cambiamento profondo, il recupero di funzioni psicologiche accantonate quindi di una personalità integrata, smaschera i meccanismi comportamentali automatici fallimentari, rendendone il paziente consapevole e sostenendolo nella sperimentazione quotidiana di nuove modalità di comportamento più funzionali, rendendolo altresì libero di scegliere da un ventaglio molto più ampio di nuove azioni scoperte e da scoprire.

Passa dall’accettazione di sé, dall’incremento dell’autostima, dall’imparare a volersi bene, dallo scoprirsi con curiosità in tutte le proprie sfaccettature, dal rendere consapevole l’inconsapevole, dall’usare la creatività in modo terapeutico, dall’ascoltare e riconoscere le proprie emozioni e bisogni, rispondendo ad essi in modo più idoneo e migliorando così l’interazione con tutto l’ambiente circostante.


Per ulteriori approfondimenti sull’approccio della Gestalt Therapy rimando al mio articolo presente anche in Home: “Sapere essere: lo psicoterapeuta “paziente”.

Back to top